La scorsa edizione di Milan Games Week è stata una grande occasione per mostrare gli enormi passi in avanti compiuti dal made in Italy, grazie anche e soprattutto all’impegno costante di AESVI - Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani, una volontà che ha portato alla creazione di uno showcase dedicato solo ed esclusivamente ai videogiochi indipendenti prodotti e sviluppati nella nostra penisola.

La quantità –e la qualità - dei titoli presenti, unita alla partecipazione attiva degli sviluppatori presenti in fiera, hanno permesso al padiglione indie di MGW 2016 di ottenere un meritato successo sia tra gli addetti ai lavori presenti – inclusa ovviamente la stampa specializzata - che verso l’enorme quantitativo di visitatori o semplici curiosi, i quali hanno potuto con toccare con mano tutti i videogiochi più originali partoriti dai talentuosi developer del nostro paese.

E quest’anno, per l’edizione 2017 di Milan Games Week, la promessa è di raggiungere un livello ancora più alto rispetto a quanto visto in precedenza.

game in italy
Il pienone dell’edizione 2016. MGW 2017 promette di infrangere il record.

La manifestazione, in programma dal 29 settembre al 1 ottobre di quest’anno presso i padiglioni 8 e 12 di Fiera Milano Rho, vedrà nuovamente la presenza di Milan Games Week Indie, lo spazio espositivo di ben 350 mq e dedicato solo ed esclusivamente ai videogiochi sviluppati nel nostro paese.

Parliamo di ben 56 titoli sviluppati da 48 studi differenti, cosa questa che renderà l’edizione 2017 la più grande di sempre per quanto riguarda le produzioni realizzate “in casa”. Ma non solo: sempre AESVI ha garantito 40 postazioni espositive messe a disposizione dei visitatori, contro le sole 20 viste nell’edizione dello scorso anno. In poche parole, si è deciso di raddoppiare lo spazio dedicato ai titoli italiani, per una varietà che promette di essere la più grande mai vista in occasione di un evento del genere.

Per tutti e tre i giorni, Milan Games Week Indie metterà a disposizione console di attuale generazione e PC, oltre ovviamente ai dispositivi mobile e quelli per la realtà virtuale di HTC Vive e Oculus. Ma non solo: all’interno del padiglione sarà presente un inedito Indie Shop, grazie al quale potremo acquistare facilmente alcuni dei videogiochi realizzati dagli studi presenti in loco (inclusa la possibilità di mettere le mani sulle versioni in Accesso Anticipato, nel caso lo sviluppo dei titoli non fosse ancora concluso).

game in italy
All-Star Fruit Racing è solo la punta di una line-up italiana sorprendente.

Qualche titolo? Il recente All-Star Fruit Racing di 3DClouds, seguito da Bud Spencer & Terence Hill: Slaps and Beans di Trinity Team, Daymare 1998 di Invader Studios, Downward di Caracal Games, Gridd: Retroenhanced di Antab Studio, Milanoir di Italo Games e tantissimi altri ancora.

Insomma, se Milan Games Week 2017 promette di essere una delle edizioni più ricche e variegate di sempre – grazie anche alla nuova locazione di Fiera Rho, più grande e meglio strutturata della precedente – questo lo si deve anche e soprattutto alla massiccia presenza del made in Italy, che anno dopo anno non smette di crescere e stupire, con prodotti sempre più ambizioni e capaci di restituire un ottimo feedback da parte del pubblico pagante.

Questo, considerando il bilancio più che soddisfacente per l’edizione 2016 tenutasi a FieraMilanoCity (le cifre ufficiali parlavano di 138.000 visitatori arrivati da ogni parte d’Italia), a testimonianza di una kermesse sempre in crescita e desiderosa di confermarsi come vero e proprio punto di riferimento anche nel 2017. Appuntamento quindi dal 29 settembre prossimo, per scoprire se tutte le promesse verranno mantenute. Ci vediamo lì.