Per l’Operazione Blood Orchid la squadra Rainbow ha reclutato due dei migliori componenti dell'S.D.U.: Lesion e Ying.

La S.D.U. (Special Duties Unit), soprannominata “Flying Tigers”, è il corpo d’elite della forza di polizia di Hong Kong. Si occupano di operazioni ad alto rischio che coinvolgono pericoli di terrorismo, recupero ostaggi, operazioni subacquee e qualsiasi altro crimine in corso.

Fondata nel 1974 dal governo britannico di Hong Kong, ed addestrata dagli altrettanto britannici SAS (Special Air Service), la S.D.U. è tra le migliori forze speciali di tutta l’Asia. Gli ufficiali del corpo si occupano sia di ruoli legali ma anche paramilitari in mare, aria e terra. I nominativi dei membri del corpo sono inoltre altamente secretati, e noti solo dai parenti stretti.

Il corpo, nella fiction di Rainbow Six Siege, impiega Siu Mei Lin, soprannominata Ying (lucciola) in attacco. Ying era una guardia del corpo specializzata prima di entrare nel S.D.U.. Abile nel corpo a corpo, dopo il diploma è entrata in una ditta di security d'élite. Durante una delicata operazione di consegna di un riscatto, tuttavia, si rese conto della limitatezza dei mezzi a sua disposizione. Spinta dal desiderio di avere un impatto più significativo sulle vicende del mondo, ha deciso di diventare un agente a 360°

Vediamo la sua dotazione, le caratteristiche, e le strategie più interessanti per l’attaccante in arrivo con Blood Orchid.

Rainbow Six Siege
La granata Lumen

La granata Lumen

L’abilità unica di Ying è Lumen. Ispirato alla nuova generazione di granate stordenti esibite dal S.A.S., questo esplosivo basato su mercurio e magnesio genera diversi bagliori accecanti in successione. La lumen, che genera una serie di lampi accecanti, può essere applicata alle superfici o lanciata come una granata. È possibile anche ritardare lo scoppio della granata, utile soprattutto nel caso la si voglia lanciare da molto lontano e si intenda farla scoppiare ad una angolazione ben precisa.

Si tratta senza dubbio di un gadget molto utile, la cui versatilità è sicuramente il suo più grande punto di forza. Interessante anche il suo funzionamento, similare a quello del gadget di Fuze, che proprio in combo con l’operatore Speztnaz può dare il meglio.

Pensate ad una stanza con due finestre o due muri non fortificati, in generale con due accessi per i gadget dei due operatori. Da una Ying che acceca i nemici e li costringe alla fuga, mentre Fuze dall’altra parte (o magari da una stanza adiacente, ancora meglio), bombarda i nemici con le sue granate.

In generale è un ottimo gadget, che in collaborazione con gli altri giocatori può essere davvero importante nella dinamica di attacco. A differenza di una normale flashbang può rotolare per molto più tempo sotto ad una porta rinforzata, ad esempio, ed arrivare più lontano di quanto potreste fare, che so, con Ash. Attenzione perché, come ogni granata, il dispositivo di difesa di Jager la può bloccare.

Rainbow Six Siege
Attenti quando comincia a correre.

Armi ed equipaggiamento

Ying può avere a disposizione un fucile mitragliatore T-95 LSW ed uno shotgun automatico SIX12. Ho provato entrambi e, non trovando grosse differenze, credo che entrambe le bocche di fuoco siano efficaci a seconda dello stile di gioco e della mappa.

Il mitragliatore ha una cadenza di fuoco abbastanza buona, ovvero 650 colpi con un ottimo caricatore da 80. Forse non è troppo adatto al combattimento ravvicinato, né alla mira veloce, il che cozza un po’ con la dinamica del suo gadget che richiede, invece, una distanza non troppo elevata. Si tratta quindi di un fucile ottimo dalla media distanza.

Sullo shotgun c’è poco da dire. Essendo automatico garantisce una buona velocità di esecuzione e, come tutti gli altri fucili dello stesso tipo, è ottimo nelle mappe caratterizzate da spazi stretti, o per chi in generale ama giocare con gli angoli e l’effetto sorpresa. Personalmente non lo apprezzo troppo, ma sono a cui lo shotgun piace solo in difesa.

Per quanto riguarda i gadget, anche in questo caso, dipende molto dallo stile di gioco e dalla mappa. Ying ha a disposizione le cariche da irruzione e le granate fumogene.

Se nessun altro nel team dispone della capacità di mascherare la situazione con del fumo, tramite granate o la balestra di Capitao, adottare le fumogene potrebbe essere una buona scelta per creare ancora più confusione insieme alle granate Lumen. In caso contrario, la carica da irruzione è sempre un gadget che ogni buon operatore dovrebbe avere con sé.

Rainbow Six Siege
Adesso Jager farà un po' meno paura.

Contro Ying

Non ci sono particolari contromisure da adottare contro Ying. Essendo un operatore con velocità e difesa medie non dovete aspettarvi dei rush particolarmente irruenti, e quindi ogni precauzione solita generica va bene.

Contro la granata Lumen c’è poco da fare oltre a piazzare l’ADS di Jager con intelligenza. Considerate gli stessi accorgimenti che usereste con Fuze, perché sostanzialmente l’approccio è quello. Vicino alle porte, alle finestre, o a qualunque spiraglio in cui Ying potrebbe lanciare la sua granata per infastidire il team.

Fate attenzione anche al fatto che, contrariamente al solito, Ying è immune all’effetto delle sue granate (ma non a quello delle flashbang generiche). Quindi aspettatevi un ingresso in grande stile non appena venite accecati, perché in quel momento Ying può prendere la mira tranquillamente e abbattere i suoi avversari accecati.

Rainbow Six Siege
Da giocare ancora.

Considerazioni finali

Non mi entusiasma Ying attualmente, ma sono sicuro che con il tempo mi piacerà.

Il suo gadget è molto utile, ma va usato con intelligenza, e soprattutto non a casaccio. Accecare gli avversari per poi non approfittarne ha poco senso: Ying (o i suoi compagni nel caso lei non possa per qualche motivo) deve entrare in fretta dentro l’obiettivo non appena la granata ha effetto.

Abbiamo già parlato della combo con Fuze, che immagino si vedrà di tanto in tanto. In generale è uno di quegli operatori che a me piace definire smart. Possono cambiare le sorti di uno stallo, e con i loro gadget spesso sono il perno dell’azione offensiva.

Sicuramente la continuerò ad usare, perché le basi per entrare nel circolo dei miei operatori main ci sono tutte. L’armamentario è buono, così come la sua selezione di equipaggiamenti, e la granata Lumen costringe lo Jager avversario a rivedere la propria strategia di piazzamento degli ADS, che da giocatore dell’operatore teutonico so quanto può essere frustrante.