Come ogni domenica, torna anche questa settimana VideoGamer Italia Plays, la rubrica nella quale vi parliamo dei titoli a cui abbiamo giocato negli ultimi sette giorni.

Questa volta, i titoli protagonisti sono Mario + Rabbids Kingdom Battle, titolo italiano sviluppato per Nintendo Switch, la beta di Destiny 2, Everybody's Golf, Shenmue per Dreamcast, F1 2017 e Battlejack, un curioso mix tra RPG e Blackjack.

Salvatore Pilò, editor

  • Mario + Rabbids Kingdom Battle

VideoGamer Italia Plays

Questa settimana ho fatto una piccola pausa dal mio gioco di carte virtuale preferito per una piccola serie di ragioni. Devo sparare gli ultimi colpi in università per porre fine alle mie sofferenze da studente, la stagione è finita e non avrei avuto tempo di migliorare il mio rank ed è uscito Mario + Rabbids Kingdom Battle.

Mi ero ripromesso di non comprarlo, perché sapevo come sarebbe andata a finire, ma poi mi è arrivato un messaggio dal negozio e io sono noto per la mia debolezza in questo affari. Così questa settimana, l’unico gioco che mi ha visto impegnato sul fronte videoludico è proprio lui anche se per poco, pochissimo tempo rispetto a quel che avevo voluto per via di alcuni impegni con la vita vera a cui non potevo dire di no (leggasi “la mia ragazza voleva andare in montagna”).

Il gioco? Bello, bellissimo. I Rabbids? Brutti, inguardabili, inutili, stupidi e insulsi. Però il gioco è bello, talmente tanto che quando Paolo mi chiese di scrivere la recensione mi sono sentito morire dentro per un attimo. Come potevo mettere un voto basso ad un gioco che mi stava piacendo così tanto?

Valentino Cinefra, editor

  • Battlejack, mobile

VideoGamer Italia Plays

Il me stesso di qualche anno fa mi prenderebbe a ciabattate sulle gengive, visto quanto intollerante ero qualche anno fa verso i giochi mobile. Il fatto è che servono nei momenti giusti e, negli ultimi anni, è uscita roba anche decente.

Non è forse il caso di Battlejack, che difficilmente passerà oltre la fase della “droghina” temporanea da smartphone. Cos’è? Semplice, prendete il black jack e metteteci un RPG fantasy dentro.

Le battaglie si svolgono con un team di quattro personaggi associati a tre colori, gli elementi magici, e con l’estrazione delle carte bisogna giocare proprio a black jack. Le carte dei colori corrispondenti ai personaggi in squadra (che si possono collezionare col tempo e modificare) permettono di attivarli e fargli infliggere danni, più carte di un colore escono più danni quel personaggio infligge.

Divertente. Si gioca anche abbastanza bene gratis, sebbene sia pieno di timer, attese ed occhiolini ad offerte e acquisti. Non durerà più di una settimana, ma sarà una settimana di sedute al bagno piacevoli.

Marzia Armonia Rispoli, editor

  • Everybody's golf, PS4

VideoGamer Italia Plays

Il golf è uno sport che mi ha sempre incuriosita: per un motivo o per l'altro, però, non ho mai avuto modo di praticarlo. Quando mi è stata offerta la possibilità di recensire Everybody's Golf, quindi, dopo una titubanza iniziale dovuta a una scarsa conoscenza della materia (avevo solo letto il manuale delle regole circa un lustro fa), ho deciso di accettare.

Ebbene, non me ne sono pentita neanche per un istante. Il titolo, infatti, si è dimostrato fin da subito godibile anche da chi non è cresciuto a pane e dimple (per chi non lo sapesse, sono le fossette che caratterizzano la superficie esterna delle palle da golf). Questo perché il sistema di tiro è stato studiato appositamente per fornirci una sorta di tutor, in modo da permetterci di colpire la palla con precisione, senza però andare a penalizzare lo studio della fisica dei colpi e della conformazione dei campi.

Grazie a questo espediente riusciamo a goderci appieno l'esperienza di gioco, rilassandoci sul green come se fossimo davvero all'aria aperta. Posso dire finalmente di aver giocato a golf anche io o lo considerate barare? Va bene, ho capito: ricomincio con un punto di penalità.

Fabio Piras, editor

  • Destiny 2 (Beta), PC

VideoGamer Italia Plays

Questa settimana mi sono unito alla Beta di Destiny 2 aspettandomi, viste molte reazioni sui miei social, qualcosa di completamente diverso dal primo e che potesse stuzzicarmi di più. Purtroppo, almeno per me, il tutto si è ridotto a un "more of the same".

Ora, è vero che la beta è limitatissima, ma speravo davvero che il gioco andasse in un'altra direzione. Mi son trovato con le stesse classi, gli stessi poteri (nonostante la bella idea dei Cabal che catturano la Luce nell'intro) e le stesse attività della prima incarnazione del gioco. Ho apprezzato comunque la possibilità finalmente, di usare tastiera e mouse per giocare (PC Masterace, flammate pure) e l'enorme livello di dettaglio oltre che la fluidità con cui la Beta ha girato sul mio PC.

In tutto questo c'è, però, un ottimo vantaggio: su PC il gioco non solo esce più tardi, permettendomi di vedere le reazioni sul gioco completo prima di decidere di comprarlo, ma anche, grazie alla Blizzard e al fatto che ho un account di WoW sin dall'inizio, di comprarmelo interamente con i gold di quest'ultimo! Sempre che abbia voglia di farmare così tanto, ovvio. Se ci vedremo sul gioco completo non lo so, ma ora, scusate, ho un Chose a cui far molto male su Xcom2.

Virginia Paravani, editor

  • F1 2017, Xbox One

VideoGamer Italia Plays

Da grande appassionata di motori non poteva che essere F1 2017 il gioco di questa settimana. Finalmente un titolo che supera le più rosee aspettative e Codemasters fa la felicità di noi tifosi e giocatori.

Con l'avvincente campionato che stanno disputando i veri campioni al momento, la voglia di correre sui circuiti più belli e famosi del mondo è una gioia adesso. Non si riesce a smettere sia per mettersi alla prova battendo i record della pista sia per portare a casa il titolo di campione del mondo, le novità introdotte fanno scorrere il tempo tanto da non accorgersi di fare tardi ben ancorata al pad e al sedile della mia monoposto.

E poi questa settimana si corre a Monza, c'è altro da aggiungere?

Jonathan Campione, editor

  • Shenmue, Dreamcast

VideoGamer Italia Plays

Nel pieno della fase del recupero vecchie glorie ho deciso di buttarmi su uno dei mostri sacri.

Shenmue è considerato da molto persone il miglior gioco di sempre e ciò, insieme alla questione kickstarter molto discussa, mi ha spinto a metterlo in cima alla mia lista priorità. Devo dire che, per il 1999, si tratta di un gioco pionieristico ed eccezionale. Sono rimasto sconvolto più volte nel dire: "ma davvero si poteva fare anche questo?"

La storia è molto coinvolgente ed è stata un'esperienza completa a 360 gradi. Grazie ad un amico sono riuscito a giocarci ed è indubbio che si tratti di un titolo che va giocato almeno una volta nella propria vita da videogiocatore.