George Romero si è spento oggi all'età di 77 anni dopo aver combattuto una "breve ma aggressiva battaglia con il cancro". A darne notizia è il suo storico produttore, Peter Grunwald, che in un comunicato ha affermato come il celebre regista sia venuto a mancare accanto a sua moglie e sua figlia, ascoltando la sua colonna sonora preferita, quella tratta da "Un uomo tranquillo" di John Ford.

Romero era il vero e proprio padre fondatore degli zombie movie, con La notte dei morti viventi del 1968 che è entrato di diritto nella storia della cinematografia. I suoi film, che erano solo all'apparenza dei semplici horror ma che nascondevano una forte critica sociale, l'hanno elevato a indiscusso maestro del cinema.

Dopo alcuni flop, la carriera del regista aveva preso nuovamente il volo grazie alla storica collaborazione con il nostro Dario Argento, dalla quale nacque Zombi (Dawn of the Dead, 1978).

La sua eredità comprende tutto quello che riguarda gli zombie, un filone tutt'ora molto apprezzato, protagonista di numerose opere sia in tv, che al cinema, che nel mondo dei videogiochi.

Proprio da Zombi del '78 è stata tratta infatti la serie Dead Rising, ambientata in un gigantesco centro commerciale popolato da centinaia di morti viventi.