Sicuramente gli appassionati si ricorderanno di Final Fantasy XII, magari non per il successo riscosso rispetto ad altri capitoli come ad esempio il VII, ma è annoverato nella memoria dei giocatori per la sua difficoltà. Torniamo a parlarne anche grazie alla versione remastered da poco approdata su Playstation 4 - Final Fantasy XII The Zodiac Age - e ovviamente per guidarvi con dei consigli che, se non siete ferrati, vi torneranno molto utili durante il gioco.

Immergiamoci quindi nel mondo di Ivalice ed iniziamo la nostra avventura. Lo faremo togliendo di mezzo le basi, seppur banali, fondamentali per iniziare con il piede giusto, ovvero conoscere i personaggi che compongono questo universo e che ci accompagneranno durante il gioco.


La prima cosa su cui fare attenzione va alle statistiche che contraddistingue ogni alterego. Potrete quindi privilegiare alcuni personaggi rispetto ad altri in funzione allo stile di gioco ricercato. Gli attacchi ad esempio ed un sistema di combattimento che privilegia il susseguirsi di combo sarà facilmente impiegabile con protagonisti maschili. Questo vi tornerà utile anche per l'equipaggiamento che troverete con l'avanzare del tempo.

Questo significa che qualsiasi aspetto deve essere scelto con cura anche sotto l'aspetto dell'armamento. Inutile sottolineare che armature o oggetti che privilegiano statistiche su alti danni in combattimento possono risultare sprecati su un main che di base si colloca nell'ambito della magia. Vaan, Balthier e Basch sono quelli che vi consigliamo di utilizzare se sceglierete questo approccio.

Invece per la categoria da poco citata, ovvero la magia, si ha all'interno di Final Fantasy XII, dei maghi come Ashe e Penelo, che fin dall'inizio ci vengono presentati con una predisposizione di statistiche in questa specializzazione molto alte.

Infine se non si è certi dell'uso dei personaggi, possiamo fare affidamento su dei Jolly, ovvero i protagonisti che di base presentato buone statalistiche un po' in tutti gli ambiti per poi scegliere quello in cui ci troviamo a nostro agio, come ad esempio Vaan e Fran.


Il suggerimento che andremo a darvi adesso, seppur anche questo possa sembrare scontato, sicuramente richiede un attimo di attenzione e spenderci qualche riga a riguardo. Una volta che si sceglie non si torna indietro. Sebbene sia un detto popolare, è proprio quello che accade all'interno di questo gioco: non c'è alcun modo per cancellare le licenze. Riflettete bene prima di fare una scelta.

Successivamente prestate attenzione al ruolo che avete e che eventuale supporto richiederete. Dal guaritore, all'attaccante o al semplice support. studiate bene la vostra strategia e considerate tutti i fattori del caso, considerando che, come detto poco prima, molti personaggi possono destreggiarsi tra varie abilità.

Con l'avanzare del gioco sarà richiesta una categoria secondaria, dando vita così a personaggi ibridi, da poter combinare secondo le vostre necessità. Sappiate dunque che la versatilità della vostra squadra può fare la differenza in base alle scelte da voi compiute in fase di potenziamento dei vostri alleati e di voi stessi. Inutile sottolineare che la miglior strategia è quella di avere sempre ben presente i punti di forza e di debolezza di ogni pedina messa sulla Scacchiera.

Per chi non ha vissuto quest'avventura su PS2 e sta per addentrarsi solo adesso grazie alla remastered su PS4, i personaggi presenti sono 6 e 12 sono le classi su cui possono destreggiarsi.

  • Mago Nero: forse una delle classi più "classiche" nell'universo di Final Fantasy. Con essa si può sfruttare la magia in termini offensivi e le proprie licenze privilegiando gli attacchi a distanza.
  • Mago Bianco: la magia bianca, che ben conosciamo come il potere di guarigione. Seppur inizialmente poco utile in termini di combattimento risulterà fondamentale quando arriverà il momento di combinarla con un'altra classe.
  • Mago Spaziotempo: anche se il nome puà travi in inganno, questo non è che una nuova versione del Mago Spaziotempo che abbiamo sempre conosciuto prima di Final Fantasy XII, che offrirà uno dei migliori lavori di supporto.
  • Guerriero Rosso: rimane un caposaldo in Final Fantasy rappresentando l'ibrido tra attaccante fisico e mago. Con esso si avrà accesso a mazze, scudi e armature mistiche.
  • Samurai: Bushi in originale, abbreviazione di Bushido, rientra nella classe dei samurai, esattamente come il nome suggerisce. Le licenze ottenibili vanno dalla katana alle armature mistiche, che offrono un alto livello di danni combinando forze e magia.
  • Distruttore: anch'esso suggerito proprio dal nome, va a contrastare le linee nemiche indebolendo le loro abilità e attacchi speciali. Lo sblocco che comporta ricade nella categoria dell'equipaggiamento pesante. Come in ogni gioco, chi provoca l'alto danno essendo specializzato in attacchi pesanti è di conseguenza il più vulnerabile, risultando utile come supporto.
  • Arciere: utile per i combattimenti di media fascia ed equipaggiamento con armatura leggera. da sfruttare come supporto per indebolire i nemici. Ovviamente potrete ottenere licenze per tutti gli archi presenti. Da tenere in considerazione come valida scelta per il supporto offensivo.
  • Cavaliere: neanche Final Fantasy XII toglie la classica classe riconoscibile in ogni titolo. Spada e armatura pesante, un marchio di fabbrica. Molto efficiente combinato con la magia bianca, si presentano inizialmente come i migliori sul lato offensivo, divenendo ottimo supporto con l'avanzare del gioco.
  • Avioesperto: con esso si ha accesso a tutte le armi da fuoco, assieme ad armatura leggera che lo contraddistingue.
  • Monaco: nessuna novità per gli appassionati del genere che con la propria armatura leggera si contraddistingue come un attaccante di tipo fisico che attinge ad abilità magiche che consigliamo di far crescere e progredire.
  • Cacciatore: se combinato con altri ruoli è una delle classi più offensive ed utili con le spade e armature che può sbloccare.
  • Ulano: assomiglia per molti aspetti alla classe del Cavaliere, sostituendo le spade con le lance coprendo una distanza maggiore rispetto all'altro.

Nonostante l'accurata descrizione di queste classi non è assolutamente necessario svilupparle tutte, ma solo quelle che ritenete giuste e con migliori risultati per la vostra strategia, trovando la giusta combinazione tra il primario ed il secondario. Rilassatevi, non c'è qualcosa che potrete sbagliare. Il sistema di combattimento di Final Fantasy è molto ampio, da dare spazio alla vostra creatività.


Arriva il momento di parlare dei Gambit. Vi permettono di scegliere le azioni dei vostri compagni di squadra, indicando loro cosa fare in ogni precisa situazione. Le combinazioni a disposizione sono infinite così da istruire la vostra squadra come preferite. Ad esempio, potrete scegliere se uno dei vostri membri debba concentrarsi sui punti deboli dell'avversario o attaccare l'avversario più forte.

Se apprese fin da subito le dinamiche riuscirete ad instaurare un meccanismo valido dando vita fin da subito a grandi battaglie, apportando durante il combattimento solo alcune piccole modifiche dove necessario. Ovviamente, più avanzerete nel gioco, più saranno i Gambit che sbloccherete e che faranno al caso vostro.


Concludiamo questa guida con i must have. Tutto può essere importante e niente fondamentale ma ci sono due cose che dovrete trovare e subito impiegare per progredire al meglio in Final Fantasy XII. Ovviamente saremo sempre circondati da nemici e dovremo sempre saper sfruttare i loro punti deboli e conoscere i punti di forza.

Come detto poco prima grazie ai Gambit possiamo impartire gli ordini alla nostra squadra ma non sempre i nostri fidi alleati potranno riconoscere le debolezze degli avversari. Per garantirsi questo vantaggio avremo bisogno della licenza Bilancia (Libra) che scansiona i nemici ricevendo il numero esatto totale di HP, tutto al modico prezzo di 20 Punti licenza.

L'Arciere, Avioesperto, Monaco e Cacciatore hanno di default questa abilità, mentre per il Mago Bianco e il Samurai è possibile ottenerla tramite rispettivamente Cuchulainn Esper e Belias.

Anche se le due parole possono sembrare un controsenso, la Bilancia è importante quanto rubare (ci riserviamo alla vostra astuzia per il sillogismo con la giustizia). Appresa tale abilità, utilizzatela fin da subito con i nemici in piena salute, così che appena subiscono i primi danni capirete quanto sia vitale e remunerativa. Gli avversari possono portare con sè un bottino molto ghiotto.

Come nel caso della Bilancia, alcuni personaggi ne sono provvisti di base, come Vaan, Balthier e Fran. Per il Mago Nero invece sarà necessario riscattare la licenza tramite l'Esper Hashmal.


In conclusione vi ricordiamo che è possibile aumentare il tempo delle battaglie facendolo scorrere più velocemente se si ha i Gambit preimpostati e godersi il tutto come spettatori. Attenzione però, non riponete troppa fiducia in voi stessi. I risultati di una partita possono ribaltarsi velocemente e ritrovarvi con un gameover in un batter d'occhio.

Usufruite di questa funzionalità solo con i nemici conosciuti. Quando esplorate nuove aree e vi troverete dei nemici del tutto nuovo e potenzialmente letali, prendetevi del tempo ed osservate con calma l'andamento della battaglia.