I progressi tecnologici attesi nei nuovi giochi sportivi sono sempre emozionanti, ma una delle mie cose preferite ogni anno è come gli sviluppatori quasi comicamente distruggano l'iterazione precedente del loro titolo. Capisco perché lo facciano, naturalmente. Hanno un nuovo gioco da vendere, e vogliono spingerlo come qualcosa di molto più grande rispetto all'anno precedente. È giusto. Onestamente, però, se non mi fosse stato specificato che stavo giocando FIFA 18 durante l'evento preview di settimana scorsa, forse avrei chiesto perché una stanza piena di PlayStation 4 fosse stata allestita con un gioco del 2016.

Nella presentazione dello sviluppatore EA Canada, ci è stato detto che uno dei più grandi cambiamenti in FIFA 18 è stato il sistema di motion capture. In FIFA 17 ogni passo dei calciatori era basato su una singola animazione, mentre in FIFA 18 ogni passo è un frame, rendendo più fluido ogni movimento.

Gli esempi proposti hanno sicuramente evidenziato il movimento più realistico dei giocatori, soprattutto nei cambi di direzione a metà corsa, ma in pratica è stato difficile capire la differenza tra nuovo e vecchio durante l'anteprima.

Sul tema del movimento, i giocatori hanno più personalità nel loro stile di corsa. Nell'edizione dello scorso anno Peter Crouch e Xherdan Shaqiri presentavano delle movenze simili, ma in alcune nuove animazioni per FIFA 18 ci è stato garantito che gli utenti ora noteranno una differenza sostanziale tra i due sul terreno di gioco.

Un altro esempio riguarda i compagni di squadra del Barcellona Gerard Pique e Lionel Messi. Il marito di Shakira compie visivamente passi più grandi, mentre Leo punta i piedi nel terreno più velocemente e più spesso. EA Canada ha preso in considerazione come un giocatore tarchiato, uno alto, e così via, avranno delle movenze diverse durante la corsa nella versione finale del gioco.

74703af8-d573-4707-bb8f-60759bff8785_34301999383_1d82b1b9f7_b

Mentre la build che ho giocato non presentava il sistema di dribbling che apparirà nel gioco finale, ci hanno detto quando che, quando uscirà il titolo vero e proprio, i giocatori che hanno una buona padronanza della palla nella vita reale avranno animazioni leggermente più veloci. Ciò significa che Arjen Robben sarà più prestante nel possesso palla rispetto a Robert Huth, ad esempio.

Quando si giocano passaggi rapidi lungo tutto il campo bisognerà premere un po' più forte: riscontrerete più attrito tra la palla e l'erba, aspetto evidente nella nostra prova. Durante il tentativo di fare un bel gioco fatto di passaggi, i miei si sono rivelati insufficienti per soddisfare gli obiettivi previsti nella sfida dedicata, in un primo momento. C'è voluto un po' per abituarsi.

I vostri compagni di squadra controllati dall'IA sembrano più intelligenti questa volta, spostandosi in posizioni migliori per ricevere la palla. Quando il vostro uomo nel mezzo del campo ha il possesso palla è possibile vedere i giocatori tenere tentare di sfuggire ai loro marcatori, e fare diagonali nello spazio. Anche la nuova opzione di sostituzione rapida consente una giocabilità più fluida.

Prima di dare il calcio d'inizio, è possibile impostare tre sostituzioni che si prevede di fare durante la partita (FIFA 18 vi suggerirà sostituzioni adeguate se non impostate qualcosa di diverso prima della partita). A palla inattiva, si può facilmente fare il cambio premendo e tenendo premuto un pulsante e muovendo lo stick analogico verso la sostituzione prescelta, invece di interrompere il gioco e armeggiare nei menù.

È davvero intuitivo, ma pone anche dei problemi, perché si avvia tenendo premuto lo stesso tasto per la corsa. Mentre la sostituzione non sarà fatta senza il vostro input, potrebbe essere fastidioso vedere il menù rapido dei cambi apparire costantemente.

rsz_fifa18_bombanera_wm

I tiri al volo sono stati rielaborati per dare un risultato più realistico quando il piede impatta la palla - ho visto alcune persone all'evento preview segnare così. C'è probabilità di segnare più eurogol in FIFA 18 rispetto ai capitoli più recenti della serie, ma è difficile dire se veramente ci saranno 9 gol a partita nella versione finale. Sarebbe ovviamente un po' noioso.

Gli stadi di tutto il mondo saranno più dettagliati in FIFA 18. La Bombonera, casa del club argentino del Boca Juniors, avrà un aspetto diverso rispetto ad un campo europeo a causa del posizionamento degli annunci sul campo, che non avremmo visto all'Old Trafford, per esempio.

Si è detto che gli stadi di diverse regioni avranno un look radicalmente diverso, un aspetto che è stato abbastanza chiaro nel giorno di anteprima, anche con la selezione limitata a disposizione. Le reazioni della folla sono più varie rispetto al passato, questo vale anche per la reazione dei fan a ciò che sta accadendo in campo: ora risulta un po' più naturale, anziché una routine di danza sincronizzata.

Quando si segna o subiamo un gol, si può vedere la folla esultare verso il campo, con l'obiettivo di avvicinarsi a pochi centimetri dal volto di Jamie Vardy. Il nuovo sistema non è ancora perfetto, perché si vedono ancora molti tifosi che saltellano su e giù sul posto, anche quando non sta accadendo nulla di eccitante sul campo di gioco... ma sempre meglio dei capitoli precedenti.

Una cosa per cui FIFA è stato applaudito l'anno scorso è "Il Viaggio". Una storia molto divertente sull'ascesa di Alex Hunter e la sua scalata per la gloria. Torna anche in FIFA 18 con "The Journey: Hunter Returns", e questa volta sarà possibile personalizzarlo. Mentre il modello di base rimane lo stesso, è ora possibile modificare il giocatore con nuovi tatuaggi, alcuni tagli di capelli multicolori ridicoli, e un armadio che renderebbe Jimmy Bullard orgoglioso.

Il Viaggio: Il Ritorno di Hunter è diviso in sei diversi capitoli, ognuno con obiettivi separati, anziché concentrarsi esclusivamente su un grosso obiettivo generale, come successo nella storia originale. Tutte le modifiche sono molto interessanti: tra queste, la possibilità di prendere decisioni chiave che hanno un impatto su altri personaggi all'interno della campagna.

fifa 18

Naturalmente, dopo la vittoria del premio Oscar per la performance di Harry Kane lo scorso anno, molti più giocatori sono stati coinvolti, confermando come icona il vincitore della Champions League Cristiano Ronaldo. Come si può immaginare la stella del Real Madrid sarà presente anche in The Journey: Il Ritorno di Hunter, che non sarà dunque limitato alla sola Premier League.

Mentre non è stato esplicitamente detto qualcosa sugli altri campionati, e se Ronaldo sarà coinvolto attivamente, la Liga sembrerebbe una scommessa sicura o almeno una delle opzioni a nostra disposizione. E a proposito di opzioni, è ora possibile giocare Il viaggio in multiplayer locale. Ma questo è tutto quello che sappiamo finora, purtroppo.

In termini di videogiochi sul calcio, non si può davvero battere FIFA. Visivamente è eccezionale, ma come gioco appare leggermente "indietro" rispetto al principale concorrente. Sì, ci sono miglioramenti rispetto allo scorso anno, sicuramente, ma questo nel complesso sembra graduale e non un passo da gigante. FIFA 17 era lento, come se si stesse lanciando un mattone nel giardino del vicino e non un pallone numero 5 al Camp Nou. Il look è più brillante, ma FIFA 18 ci sembra in modo preoccupante simile a FIFA 17.