Un mercato, quello dei videogiochi, che in Italia chiude il 2016 con un giro d’affari di oltre 1 miliardo di euro e un trend positivo dell’8,2% rispetto all'anno precedente.

Un crescendo percepibile dagli addetti ai lavori, dagli sviluppatori e da tutti coloro che orbitano attorno all'industry, forte anche di un incremento nelle vendite in tutti i campi, da quello software (+11,9%), quello hardware (+2,3%) e infine quello dedicato agli accessori e le periferiche (+3,7%).

Quello dei soli videogiochi è ben il 61,8% sul giro d’affari complessivo del 2016, con un fatturato di oltre seicento milioni di euro. Si tratta di dati realmente incredibili, che testimoniamo non solo come il videogioco sia diventato sempre più un fenomeno di massa anche nella nostra penisola, ma anche di come sia a tutti gli effetti una vera e propria miniera d'oro.

Sembrano ben lontani i tempi in cui si parlava del videogioco come fossero “solo giochini elettronici”. Anche se la strada da fare è ancora molta - e anche piuttosto impervia - per riabilitare il media agli occhi della gente comune, molto spesso fuorviata o condizionata in negativo dalla disinformazione dei media generalisti nostrani, i quali molto spesso sembrano trarre beneficio dallo stigmatizzare senza ritegno il medium, quasi per partito preso o per un'ostinata caccia alle streghe che ormai dura da decenni. La corrente, tuttavia, pare stia repentinamente cambiano. In meglio.

videogiochi
La Milan Games Week 2017 avrà una nuova “casa”: Fiera Milano Rho. Sarà all'altezza della precedente location?

I dati sono stati resi noti alcuni giorni fa dalla stessa AESVI nel corso dell'evento “Videogiochi: una passione senza età”, nel quale è stato anche presentato il programma relativo alla prossima Milan Games Week, la manifestazione italiana dedicata al mondo dei videogiochi, che avrà luogo ancora una volta a Milano a partire da venerdì 29 settembre sino a domenica 1° ottobre, eccezionalmente a Fiera Milano Rho.

Il presidente dell'Associazione Editori e Sviluppatori Italiani, Paolo Chisari,  ha parlato del trend positivo di crescita e di un mercato è in buona salute, con un pubblico – quello dei videogiocatori – in costante espansione e toccando tutte le età.

Parlando ancora di Games Week, AESVI ha fatto notare come negli anni l'interesse verso la fiera sia cresciuto in maniera decisa e costante, sin dalla prima edizione del 2011 - a cui parteciparono circa 30.000 visitatori, sino a quella più recente del 2016, con ben 138.000 presenze. Il traguardo, secondo Chisari e la sua associazione, è quello di raggiungere i 150.000 visitatori.

Un obiettivo decisamente possibile e sicuramente non così improbabile, visti e considerati anche i recenti afflussi di pubblico del Let's Play – Il Festival del Videogioco di Roma, la cui prima edizione ha fatto registrare ben 31.300 presenze.

videogiochi
Il gioco più venduto nel 2016 è ancora una volta sua maestà FIFA: il calcio, dopotutto, è pane quotidiano per gli italiani.

E i consumatori? Dal rapporto è emerso che sono oltre 25 milioni i videogiocatori sopra i 14 anni (ovvero il 50,2% della popolazione), con 6 videogiocatori su 10 con un'età compresa tra i 25 e i 55 anni. Senza dimenticare neppure la categoria degli over 65, ora in numero sensibilmente maggiore tanto da rappresentare il 7,9% dei giocatori, contro la fascia dei 14-17 che rappresenta invece il 7,2% del totale.

Senza contare infine che il 50% dei videogiocatori è composto da uomini e il 50% da donne. Una distribuzione equa che sdogana una volta per tutte il concetto che il gamer è solo ed esclusivamente un maschietto. Insomma, il futuro del mercato dei videogiochi in Italia è realmente radioso e ricco di prospettive interessanti per il futuro a breve termine.

AESVI, da sempre molto attenta a promuovere e divulgare il videogioco non solo come mezzo di intrattenimento ma come vero e proprio canale comunicativo, ha dato il via a un meccanismo che sicuramente porterà dei benefici a lungo termine.

Menzione d'onore ai giochi più venduti nel nostro paese in questi ultimi 365 giorni: a vincere è FIFA 17, il celebre simulatore calcistico di EA, seguito da Grand Theft Auto V di Rockstar Games e, in terza posizione, da Uncharted 4: Fine di un Ladro, l'ultima grande avventura dell'archeologo scavezzacollo Nathan Drake, disponibile in esclusiva assoluta su console PlayStation 4. Appuntamento quindi alla Milan Games Week, il prossimo settembre, per scoprire se i passi avanti promessi da AESVI potranno essere definiti realtà.