Secondo una ricerca condotta dall'ESA (Entertainment Software Association), i videogiocatori americani sono molto più interessati alla grafica e al comparto tecnico in un videogioco, piuttosto che la trama o il gameplay.

È stato infatti chiesto a 4.000 giocatori di elencare i fattori più importanti tenuti in considerazione durante l'acquisto di un nuovo videogioco. Al primo posto, con il 67% delle preferenze, troviamo la qualità della grafica e del comparto tecnico.

Dal report diffuso dalla stessa ESA si può infatti evincere come le vendite di prodotti come Baldur's Gate Enhanced Edition, Yooka-Laylee e Pillars of Eternity siano state influenzate negativamente proprio dal comparto tecnico.

Mentre giochi come Dark Souls III e Final Fantasy XV, menzionati nel medesimo rapporto, sarebbero stati acquistati dai giocatori americani per il comparto grafico e non per l'interesse verso le saghe di appartenenza o per la qualità del gameplay.

Gli intervistati hanno poi elencato il prezzo come seconda motivazione per l'acquisto, seguito dalla trama e dalle opzioni per il multiplayer online, come mostrato nell'infografica in calce alla notizia.

Cosa ne pensate di questi dati? Fatecelo sapere nei commenti.

esa-videogiochi america

Il digital download raggiunge il 74% negli USA, secondo un report

Tramite un report dell'Entertainment Software Association (ESA) dedicato ai "fatti essenziali riguardanti l’industria dei computer e dei videogame", si è potuto scoprire come il mercato digitale abbia quasi del tutto il monopolio del settore videoluidico.

Secondo la ricerca, infatti, il 74% dei giochi negli USA viene ormai acquistato in maniera digitale. Nel 2016 l'industria statunitense dei videogiochi ha fatturato circa 24,5 miliardi di dollari, dimostrando una crescita di poco superiore al miliardo di dollari per anno.

In contrasto a quanto riportato troviamo il declino delle vendite del formato fisico, che non incidono sull'industria grazie alla sempre più diffusa digital delivery.

Continua a leggere