assassin's-creed-4-black-flag

Assassin's Creed: i fan si uniscono per ripopolare il multiplayer

20 aprile 2017 Di News · PC · PlayStation 4 · Xbox One

Alcuni fan della modalità multiplayer di Assassin's Creed hanno deciso di dedicare un giorno al titolo Ubisoft, entrando in massa nei server per giocare.

Una delle caratteristiche più interessanti di una delle espansioni di Asssasin's Creed II era la sua componente multiplayer, in Brotherhood. Questa fu talmente efficace e divertente da essere riproposta nella seconda espansione del terzo capitolo e poi in Assassin's Creed III.

La stessa modalità arrivò anche nel quarto capitolo, Black Flag, ma proprio qui per buona parte della community smise di essere interessante e nel successivo titolo del franchise Ubisoft decise di cambiare marcia a direzione per il brand.

Nei successivi capitoli il multiplayer venne messo da parte. A quanto pare, però, c'è chi pensa di poterlo riportare in vita, riaccendendo magari anche le attenzioni da parte di Ubisoft.

Alcuni utenti si sono organizzati su Reddit creando l'evento Assassin's Creed Revival, nella quale in massa torneranno sulla modalità multiplayer di Assassins Creed: Black Flag. L'appuntamento è per domenica 22 aprile su tutte le piattaforme dove è stato pubblicato il gioco.

AC1-noscale

Assassin's Creed: l'immagine "trapelata" sull'antico Egitto è un falso

Recentemente su Reddit è stato "intervistato" dagli utenti, Aymar Azaizia, Head of Content della serie di Assassin's Creed presso Ubisoft. L'uomo ha infatti partecipato a questa sorta di botta e risposta dove ha potuto dare una risposta ai numerosi quesiti offerti dagli utenti che vi hanno partecipato.

In primis, l'uomo ha confermato che l'immagine pubblicata qualche tempo fa, nella quale si vede un personaggio simile ad un assassino in un ambientazione antica - probabilmente l'Antico Egitto - è un falso, o comunque non riguarda Assassin's Creed.

Questo rimette in dubbio - o forse no - l'idea che il gioco abbia davvero come ambientazione la terra dei faraoni. Sul prossimo gioco, l'uomo non si è sbilanciato più di tanto, dichiarando solo che la recente uscita di titoli open world particolarmente interessanti come Zelda od Horizon: Zero Dawn pone nuove sfide alla software house.

Continua a leggere