Dalla Star Wars Celebration è giunto in pompa magna il primo teaser trailer ufficiale di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, la nuova pellicola uscirà a dicembre 2017 e tornerà a seguire gli eventi di Rey, Finn e Poe Dameron alle prese con il Nuovo Ordine e le vecchie leggende di Guerre Stellari.

Perché in fondo la nuova saga, iniziata con l’episodio VII di J. J. Abrams e che continuerà con il film diretto da Rian Johnson, poggia sul valore dell’eredità: un simbolismo costante, dalla spada laser blu di Luke ora nelle mani di Rey al casco di Darth Vader conservato “con cura” da Kylo Ren, e tanti elementi trasmessi dai vecchi eroi a quelli nuovi.

Il trailer di Episodio VIII ricorda molto la primissima clip di Episodio VII, con un’ambientazione spoglia seguita da una musica improvvisa e l’apparizione brusca di un personaggio in primo piano. Se due anni fa ci trovammo di fronte il faccione corrucciato di John Boyega (interprete di Finn), stavolta troviamo una sofferente Rey – interpretata dalla splendida e brava Daisy Ridley.

Il finale di Episodio VII ci ha lasciato con la magnifica apparizione di Luke Skywalker di fronte a Rey, ed Episodio VIII racconterà corposamente l’addestramento della protagonista per padroneggiare le arti Jedi. Superfluo il confronto con la saga originale e l’accostamento della coppia Rey/Luke a quella Luke/Yoda, con le dovute differenze.

Luke Skywalker si prospetta il personaggio più interessante da approfondire in Episodio VIII, con quei famosi 30 anni intercorsi tra Episodio VI ed Episodio VII i cui eventi potrebbero riempire un altro film – e che di certo alimenteranno le idee degli sceneggiatori per realizzare romanzi e fumetti che completino il quadro in quegli anni “buchi”.

Le parole dello Skywalker sul finale del trailer riguardo il tempo dei Jedi giunto al suo tramonto gettano un’ombra su tutta la saga. La trilogia originale puntava già sull’assenza di Jedi nella galassia, ma su una nuova speranza che portasse alla loro rinascita; la seconda trilogia ha raccontato l’epoca d’oro dei Jedi e il suo declino, con il conseguente sterminio dei guerrieri galattici, ma la sua natura prequel lasciava già presagire gli eventi a lieto fine con protagonista il nostro Luke.

Star Wars

La nuova saga è iniziata nel caos, e prosegue nel caos: se già Episodio VII ha dato il sentore di vivere un’era che non esiste più, Gli Ultimi Jedi completa il quadro e – almeno in questo primo teaser trailer – lascia dubbi, paure, ansie e incertezze per il prosieguo della saga, con il colpo di scena che si annida dietro l’angolo.

Se nell’epopea di Luke contro Darth Vader e l’Imperatore il plot twist è rappresentato nella scena ormai cult del “io sono tuo padre”, Episodio VII ed Episodio VIII hanno aperto a uno scenario di teorie e complotti su una moltitudine di personaggi: quale sarà il ruolo di Finn, mostrato qui ancora in una sorta di capsula rigenerativa, ma soprattutto qual è la vera identità di Rey e qual è il vero passato di Luke e Kylo Ren.

E poi, a condire il tutto, c’è il poster di Episodio VIII. La locandina più minimal di tutta la saga – appena tre personaggi raffgurati: Rey, Luke e Kylo Ren – è anche la più bella e meglio realizzata di tutte, in un gradevole omaggio a quella di Episodio IV – Una nuova speranza.

Il poster de Gli Ultimi Jedi conferma Episodio VIII, insieme al trailer che abbiamo visto alla Star Wars Celebration, come potenzialmente il film più oscuro di tutta la saga, impreziosito non solo dai toni dark nel trailer ma anche nella scelta cromatica della fotografia di Johnson e della grafica del font del film e del poster.

Dicembre 2017 è una data lontana, ma neanche troppo. Da qui all’uscita di Episodio VIII nelle sale cinematografiche si avrà modo di sbizzarrirsi con le teorie più variegate sul destino di eroi vecchi e nuovi che compongono il magico pantheon di Guerre Stellari.