Tra le caratteristiche di Persona 5 troviamo il corpus unico e avvolgente che non fa alcun distinguo tra storia principale e attività collaterali.

Dando un tempo limite e fornendo ai giocatori la possibilità di gestirlo come meglio credono, P Studio è riuscito sostanzialmente a liberarsi della struttura dualistica con missioni principali e secondarie che costituisce gran parte dei giochi di ruolo moderni.

Se da un lato questa sua atipicità lo rende uno dei titoli più interessanti degli ultimi anni, dall'altro non ci permette di fornirvi un parere assoluto in tempi stretti.

È per questo motivo che, dando le modalità e la qualità dell'analisi che merita al nostro Gioco del mese, abbiamo optato per una dissezione basata sui molteplici aspetti interessanti di Persona 5, cui andremo ad aggiungere ulteriori componenti di giorno in giorno.

persona 5

Gestione del tempo

La gestione del tempo in Persona 5 è fondamentale, ma meno pressante di quanto possa sembrare. Il gioco dà infatti la possibilità di esplorare (più volte) le diverse attività disponibili prima di incappare in una deadline.

Nel nostro gameplay, ad esempio, abbiamo avuto una certa fretta nel portare a termine la missione affidataci nel Metaverso e nei Palazzi, incappando in qualche game over di troppo pur di non tornare nella realtà per fare rifornimento e potenziare personaggi ed equipaggiamento.

Sappiate che non c'è alcuna necessità di farlo, e anzi il gioco potrebbe anche venirvi un po' a noia ritrovandovi con molteplici giorni liberi prima della scadenza e poche attività sbloccabili per via dei vostri attributi lontano dai combattimenti.

La funzionalità Network, inoltre, vi permette di scoprire rapidamente se avete un livello all'altezza della media degli altri giocatori: qualora non lo fosse, tornate ad esplorare i Palazzi e i Memento per allinearvi anziché dedicarvi a rapporti sociali senza sbocchi (come vi indicherà apertamente il gioco nei dialoghi) e attributi che richiedono troppo tempo per essere incrementati.

Memento

I Memento sono uno dei pochi aspetti "secondari" di Persona 5, nel senso che possono essere esplorati in lungo e in largo ad libitum senza avere un impatto sullo scorrere dei giorni (e quindi sull'evoluzione della trama oltre che degli attributi dei personaggi).

Si tratta in sostanza di dungeon costruiti su più livelli con l'aspetto di una metropolitana, da girare a bordo di un curioso mezzo di cui non vi parleremo per evitare inutili spoiler su un dettaglio piuttosto divertente. Ne avrete bisogno se, come suggerivamo qualche riga fa, dovrete far salire di livello il vostro personaggio.

Una caratteristica carina dei Memento è l'influenza che le condizioni meteorologiche avranno di volta in volta sulla loro composizione e sul comportamento dei mob al loro interno: in presenza di dosi massicce di polline, ad esempio, li vedrete dormire e sarà più facile tendere loro delle imboscate; con la pioggia, invece, ne troverete di più forti e otterrete equip superiore.

Atlus ha avuto l'ambizione di introdurvi qui e lì qualche accenno di trama, cercando di collegare una side quest all'altra. Le premesse sono buone e vertono sulle tematiche sociali che sono al centro dello stesso Persona 5 "principale", ma le conclusioni e le ricompense non sono granché.

Mentre i dungeon possono essere esplorati in piena libertà ogni qual volta lo si desideri, inoltre, le side quest vengono assegnate in base agli avanzamenti della trama principale. Un altro collo di bottiglia che in qualche caso potrebbe farvi sentire come se non ci fossero particolari stimoli a mettervi piede.

Debolezze

Parlando di cose serie, le debolezze sono l'aspetto fondamentale del gameplay di Persona 5 quando si parla di combattimenti. Sfruttarle vuol dire portarsi a casa la pagnotta in maniera rapida e pressoché indolore.

Da un punto di vista critico, "imporre" ai giocatori di sfruttarle imprime un ritmo notevole all'azione, e a parte qualche boss fight, non a caso, gli scontri hanno una durata media davvero ridottissima.

L'esatto opposto degli ultimi Final Fantasy (anche non a turni), ad esempio, e uno dei motivi che rendono, magari inconsapevolmente, appetibile il gioco insieme al look sbarazzino ed estremamente carismatico.

Per essere sicuri di riuscire a sfruttarle a dovere, ricordate di fare un'analisi dei nemici prima di sferrare qualunque tipo di attacco, così da non sprecare un turno e punti SP vitali (come vi spiegheremo tra qualche riga).

Quando non siete sicuri, effettuate attacchi fisici o restate in guardia, perché sono soprattutto i nemici più forti a non presentare, almeno in una prima fase, delle debolezze visibili.

Una buona strategia può essere, infine, alternare attacchi elementali di natura opposta: un turno fuoco, quello successivo ghiaccio, e via discorrendo. Con un nemico in particolare noterete che si tratta di una strategia abbastanza efficace.

Una volta messi al tappeto i nemici più interessanti, ricordate che, anziché limitarvi ad eliminarli fisicamente, potete catturare le Persona come se fossero pokémon, chiedere soldi (sconsigliato) ed oggetti utili (molto consigliato, e vedrete tra qualche riga perché).

Importanza SP

Gli SP, imparerete nel primo Palazzo, sono una componente imprescindibile in Persona 5.

Sia perché sarete portati a consumarne a bizzeffe fin quando i vostri personaggi non avranno un attacco fisico degno di questo nome, sia perché riempire la relativa barra dopo averla svuotata potrà essere piuttosto complicato (a patto, ovviamente, che non vogliate tornare nel mondo reale e perdere così un giorno).

Il principale consiglio che possiamo darvi è aggiornare quanto prima il vostro equipaggiamento in modo da non essere così dipendenti dagli SP, e questo è scontato, ma anche di variare le vostre strategie d'attacco fin quando non arrecherete danni fisici sufficientemente buoni.

Inoltre, potete muovervi nella Tokyo "reale" del gioco per ottenere, con una certa cadenza, oggetti con cui potrete riguadagnare qualche punto SP mentre sarete ancora nei Palazzi o nei Memento.

Li troverete in diverse location sparse per i luoghi esplorabili nel tempo libero, tra cui la sala giochi nella Central Street di Shibuya (vi passerà spesso Ryuji) nel distributore adiacente alla Bath House.

Non fateci troppo affidamento, però. 1) Le scorte torneranno a riempirsi soltanto una volta alla settimana; 2) i punti che vi restituiranno saranno davvero pochi, a differenza di un paio di item reperibili soltanto nel Metaverso con una buona dose di fortuna.

persona 5

La Persona giusta

in arrivo

Tematiche

in arrivo

Relazioni sociali

in arrivo

Attributi

in arrivo