Ieri, Digital Foundry ha rivelato le specifiche tecniche di Project Scorpio. Si è scoperto che sotto la scocca, non ancora mostrata della nuova console, pulsa un hardware dalla grande potenza e soprattutto da un ottimizzazione che arriva fino al silicone.

Ovviamente per far funzionare la macchina occorre un sistema di raffreddamento che funzioni a dovere. Per questo è stato creato un sistema di raffreddamento ripreso nelle dinamiche direttamente dalla GTX 1080, con un dissipatore a camere di vapore posto esattamente sopra il SoC.

Oltre a ciò, tutta la console sfrutta un particolare sistema di ventilazione che prende l'aria dall'esterno e la incanala all'interno della console, per raffreddare tutta la macchina. Questo anche al fine di prevenire la formazione di condensazione prodotta dal calore della stessa.

project-scorpio

Project Scorpio non avrà una porta dedicata a Kinect

Microsoft ha annunciato che l'adattatore per il Kinect, fin'ora regalato ai possessori di Xbox One S, ora è stato ufficialmente reso a pagamento. Con l'annuncio e la rivelazione tecnica di Project Scorpio le cose potrebbero non cambiare.

Infatti, nel lungo articolo pubblicato da Digital Foundry, solo una volta si fa riferimento alla porta necessaria a far funzionare Kinect senza adattatore, ma in senso negativo.

"Dato che la console si basa in parte su Xbox One S, non c'è nessun ritorno alle origini per quel che riguarda la porta necessaria a Kinect", si legge nell'articolo di Digital Foundry.

Continua a leggere