mass effect andromeda

Mass Effect Andromeda: il day one

23 marzo 2017 Di Speciali

Finalmente ci siamo: Mass Effect Andromeda è disponibile da oggi per PC, PS4 e Xbox One. Ripercorriamo il cammino del Gioco del mese.

Mass Effect Andromeda è stato il primo Gioco del mese su Videogamer Italia. Ne abbiamo parlato in lungo e in largo, toccando tutti gli aspetti principali di questa nuova produzione BioWare in una lunga serie di speciali.

In aggiunta, oggi che è il day one vi proponiamo un filmato riassuntivo, che va a toccare storia, personaggi, esplorazione, combattimenti, multiplayer e tanto altro ancora del gioco di ruolo.

  • Sviluppatore: BioWare
  • Publisher: Electronic Arts
  • Piattaforme: PC, PS4, Xbox One
  • Data d'uscita: giovedì 23 marzo
  • Genere: Action RPG
  • Serie: Mass Effect
  • Precedente capitolo: Mass Effect 3 (Metacritic console, PC)

Cosa significa il logo con la lente sulla copertina di questo articolo?

Il party

Uno degli elementi più affascinanti e coinvolgenti della saga di Mass Effect è sempre stato la gestione del party.

Le relazioni che il Comandante Shepard poteva costruire con il suo equipaggio, paragonabile quasi ad una famiglia; le storie che era capace di vivere insieme ai compagni di squadra, l'amicizia, l'amore e il cameratismo che scaturiva dal compimento delle missioni lealtà in Mass Effect 2 e il loro contributo all’arricchimento di un background e di una trama già vastissima rendevano questa space opera un’esperienza magica, capace di resistere alla prova del tempo.

Continua a leggere

mass effect andromeda

Nomad, Heleus, Vivibilità: l'esplorazione

Il Nomad sarà un punto cruciale del nuovo capitolo del franchise targato Bioware.

Un sistema di jump-jet meglio calibrato, l’inserimento di un propulsore per fuggire da situazioni disperate, una fisica finalmente plausibile e due modalità di guida, una lenta ed una rapida, che si adattano rispettivamente a percorsi sterrati ed irregolari e a zone libere e pianeggianti e la possibilità di usarlo come sistema di copertura dinamica nel contesto di un conflitto a fuoco, elevano il ruolo dell’erede del Mako a comprimario aggiuntivo della squadra del Pioniere.

Continua a leggere

mass effect andromeda 2

La rottura col passato

Abbiamo imparato ad amare e ci siamo affezionati al sistema di classi introdotto con il primo episodio della trilogia di Shepard. Queste classi, in numero di sei, ruotavano tutte intorno alle tre capacità primarie: il combattimento, la tecnologia e i poteri biotici. Adepto, Soldato, Ingegnere, Ricognitore, Sentinella ed Incursore erano i sentieri perseguibili e ognuno di essi comportava la limitazione dell’uso di armi e corazze e sanciva quali abilità potesse sfruttare e padroneggiare il giocatore stesso.

Con Mass Effect Andromeda si opta per tagliare questi legami con la struttura class-based in senso canonico per passare ad un impianto che ha delle ottime possibilità, seppur meno giustificabile realisticamente parlando. Ha senso poter affermare che Shepard sia stato lo spettro dotato dei poteri biotici più sviluppati della galassia o che sia stato il cecchino più preciso della storia che American Sniper può accompagnare solo.

Continua a leggere

mass effect andromeda

Il multiplayer

Caratteristica cardine del multigiocatore, al di là degli obiettivi presenti in determinate fasi della missione stessa, è la struttura ad ondate. I giocatori si trovavano quindi a fronteggiare, indipendentemente dalla mappa scelta dove compiere la missione, dieci ondate di difficoltà crescente ed in ultima istanza a resistere per compiere l’estrazione tramite una piccola navetta di salvataggio.

Quante volte ho assistito a eroici sacrifici, quante volte ho visto i miei compagni morire in battaglia come nelle classiche scene - epiche ma tristissime - dei film in cui ci si guarda negli occhi, felici di avercela fatta insieme, e all'improvviso, come un RKO di Randy Orton, spunta un nemico dal nulla e mette fine alla vita di un alleato e lo giustizia sotto il nostro sguardo impotente.

Continua a leggere

mass effect andromeda

La recensione

Potreste anche rinvenire sprazzi di familiarità con i personaggi di Dragon Age: un po’ di Alistair qui, un po’ di Sera lì. È come se Hawke, il protagonista di Dragon Age 2, in versione caciarona, venisse autorizzato a dirigere un film d’azione ambientato nello spazio, e la cosa mi sta più che bene. Guardando più attentamente, ci sono tanti altri riferimenti a Dragon Age pronti ad essere scovati.

Quindi se vi è piaciuto il vecchio Mass Effect per la sua storia ermetica ma piena di sequenze memorabili, allora Mass Effect Andromeda potrebbe non essere di vostro gradimento. Se vi è piaciuto Inquisition, invece, potreste apprezzarlo. Ad ogni modo, questo potrebbe essere un problema per un titolo della saga di Mass Effect, sebbene di poco conto rispetto ai problemi tecnici riportati.

Continua a leggere