Ho visto davvero poco di L'Ombra della Guerra, ma ha suscitato in me molto più interesse di quanto non abbia fatto il suo predecessore, L'Ombra di Mordor. Potrebbe essere dovuto al fatto che la maggior parte delle cose che ho visto sono fondamentalmente cose nuove, che non erano già presenti ne L'Ombra di Mordor.

Nello specifico, ne L'Ombra della Guerra si potranno assediare enormi fortezze, cavalcare delle specie di viverne o roba del genere, e si potrà combattere contro un boss grande e grosso che per suoni e movenze ricorda un po' Arnold Schwarzenegger, nel caso in cui lui fosse stato un troll fanatico del fuoco, e così via (tutto ciò avrebbe reso Batman & Robin un film nettamente migliore).

L'Ombra della Guerra si colloca immediatamente dopo L'Ombra di Mordor, ma diversi decenni prima de Il Signore degli Anelli. Talion/Celebrimbor, il ramingo fuso con uno spettro elfico protagonista del titolo precedente, forgia un nuovo anello del potere per sconfiggere Sauron (e considerando ciò che accade ne Il Signore degli Anelli o ciò esiterà in un fallimento o ci troveremo in una time line alternativa, come nel reboot di Star Trek).

Conosciuto come Il Signore Lucente per gli amici, Talion formerà la sua armata e, presumibilmente, farà un viaggio all'inferno con essa.

L'Ombra della Guerra vi offre ciò che vi aspettate da un sequel che si rispetti, in pratica è più bello da vedere, la mappa è molto più grande e ci sono più aree. L'Ombra della Guerra punta a qualcosa di mastodontico, ma, come sappiamo, più variabili si inseriscono e più c'è la possibilità che qualcosa possa andare male (qualcuno ha detto Bethesda?).

Non sappiamo cos’altro possa esser cambiato rispetto al vecchio titolo o come e quanto, in un mondo più grande, verrà implementato il viaggio rapido. Posso parlarvi però di come si svolge un assalto ad una fortezza, cosa a cui ho potuto assistere nella demo mostratami.

L’assalto alla fortezza – sebbene siano più fortezze e possono essere contro-assaltate da Sauron una volta sotto il vostro controllo – è stato una cosa interessante da mostrare, perché a) è nuova b) è esaltante e ci sono tante esplosioni e urla e mutilazioni e c) mostra in diversi modi il sistema nemesi, il che è sembrato essere il pezzo preferito da tutti dello scorso gioco, e come quest’ultimo sia stato esteso a tutto il mondo di gioco.

Quindi. Si sale sulla fortezza. Si da un’occhiata alle forze nemiche che ci sono dentro: quanti Comandanti ci sono, e gli effetti che loro e l’Overlord della fortezza (un nuovo grado per quanto riguarda i nemici, un nemico ancora più grande che fa capo ai Nazgul conosciuti anche come Spettri dell’Anello e come Cavalieri Neri) potrebbero aver fornito alle difese della fortezza stessa.

Ad esempio, un energico ed intraprendente orco soprannominato Fiamma della Guerra potrebbe aver posto delle trappole incendiarie nelle mura interne. Gli orchi adesso sono disponibili in più giusti, come dei gelati di pessima qualità, a seconda della tribù di cui fanno parte. Questo comporta, ad esempio, anche la percentuale di possibilità che la fortezza sia difesa da un branco di mannari o meno.

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra

Potrete dispiegare il vostro esercito contro le fortezze e avrete a disposizione i vostri Comandanti – sì, i vostri! Potrete avere degli enormi troll (ed i troll sono davvero forti in questo gioco) che griadno “PORTIAMO LA GUERRA!” davanti ai cancelli principali – i quali avranno diverse abilità, come la possibilità di avere una cavalcatura corazata o di essere degli arieti viventi pronti ad abbattere le difese nemiche.

Nel gameplay che abbiamo visto, Talion era riuscito a piazzare una spia all’interno della fortezza, un certo Deadeye. Deadeye ha sabotato la fortezza dall’interno e si è piazzato in cima ad una torre in posizione di tiro.

Voi e il vostro esercito attaccate e superate il primo cancello! Talion viene colto di sorpresa da Storm Bringer, un orco mistico che faceva parte dell’armata del Signore Lucente ma che poi è morto e poi è resuscitato (Storm Bringer l’ha considerato un abbandono da parte vostra e non l’ha presa molto bene). Tutto sembrava perduto fino a che Deadeye non ha scoccato una freccia in testa a Storm Bringer. Tutta questo background e l’interazione è stata generata attraverso il sistema nemesi; probabilmente non vi capiterà di incontrare né Storm Bringer né Deadeye
nel vostro gioco.

Il che è un peccato, perché Deadeye era davvero un ottimo compagno. Caro vecchio Deadeye. Vedete, il sistema nemesi, ne L’Ombra della Guerra, si estende anche ai vostri alleati, e si parlerà di storie di lealtà e tradimento che potranno anche evolvere in amicizie.

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra

Passiamo al secondo cancello. Talion ha sovra potenziato Fiamma della Guerra, poiché alcuni dei suoi hanno fatto una brutta fine, venendo bruciati dalle trappole. Entriamo poi nella sala del trono dell’Overlord.

Mentre Talion stava affrontando il gigantesco troll Schwarzenegger, che blaterava di robe sul dolore e sul fuoco, il vostro ragazzo, Ragdug Iron Mount è comparso senza preavviso e lo ha aiutato a buttarlo giù.

Ragdug è stato meritocraticamente promosso ad Overlord per la lealtà dimostrata. Quindi, conquistata la fortezza, conquistata la regione. C’è posto per un sacco di momenti che vi lasceranno senza parole, e di certo formerete dei legami forti con personaggi che non sono neppure reali, un po’ come succedeva con i propri soldati in titoli come XCOM.

Quindi ricapitolando: ne L’Ombra della Guerra si potrà formare la propria Scooby Gang di orchi, devastare fortezze in epiche battaglie, fare del vero e proprio spionaggio, piazzare trappole esplosive, beccarvi delle battute da dei cattivoni di lusso, e avere a disposizione dei nuovi poteri di combattimento grazie al vostro nuovo gioiello fatto in casa. Tutto sommato l’assalto della fortezza sembra davvero divertente.