BioWare ha iniziato la pubblicazione di una serie di video incentrati su alcuni ambiti del gameplay di Mass Effect Andromeda. Il primo approfondimento riguarda il combattimento, che precedentemente non era ancora stato toccato nei precedenti trailer e di cui si era visto ancora poco.

Il video lo trovate come sempre in fondo all'articolo e all'interno troverete tutto quello che c'è da sapere sul combattimento e sulle armi del gioco.

Verano spiegate le differenze tra le 4 diverse categorie di armi e la differenza di fuoco a seconda della provenienza. Oltre a ciò si parlerà delle armi melee, vera novità di questo episodio ed ovviamente delle meccaniche del gameplay.

Tra queste la possibilità di ripararsi dietro qualsiasi oggetto, compresa la Nomad e lo shooting estremamente migliorato rispetto al precedente capitolo. Oltre a ciò, quasi 5 minuti di gameplay e di combattimenti in diverse location.

Mass Effect Andromeda arriverà in Europa il 23 marzo su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Mass Effect Andromeda non sarà un titolo open world

Di Mass Effect: Andromeda si è detto e parlato molto, ma rispetto a quello che effettivamente si sa sono poche le informazioni a riguardo. BioWare da quel punto di vista ha tenuto la bocca ben chiusa.

Ciò nonostante alcune indiscrezioni sono fuoriuscite ed una di queste riguarda uno degli aspetti principali del gioco. Fino a questo momento, infatti, si era avuto l'idea che Mass Effect: Andromeda fosse una sorta di open-world ambientato in una intera galassia. A quanto pare non sarà così.

Stando a quanto riportato dall'Official Xbox Magazine di un'intervista con il produttore del gioco Michael Gamble "io non chiamerei Mass Effect: Andromeda un gioco open-world", ha dichiarato l'uomo.

"Ci piace utilizzare il termine gioco di esplorazione. Qualche volta questo avviene nello spazio aperto, ma non sempre. Potrete navigare attorno ad alcuni pianeti con la Noma, ma non è un tradizionale gioco sand-box".

Continua a leggere