Ieri vi avevamo accennato ai problemi che Blizzard ha incontrato nella gestione della risoluzione di Diablo III: Reaper of Souls su Xbox One.

Oggi Phil Spencer ha commentato così le dichiarazioni della software house statunitense:

"Microsoft non obbliga nessuno sviluppatore a portare il proprio titolo alla risoluzione di 1080p su Xbox One. Noi forniamo supporto allo sviluppatore lavorando a stretto contatto con lui, permettendogli di portare il titolo che hanno in mente sulla nostra console.

L'arrivo di Diablo III è giunto in concomitanza con lo sblocco delle prestazioni della GPU, e questa combinazione è stata utile per avere un'ottima versione del titolo.

Ho ritenuto che si potevano ottenere i 1080p, ma se Blizzard fosse stata contraria avrebbe avuto comunque l'ultima parola".

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni di Phil Spencer? Ricordate quando dichiaro che la risoluzione è secondaria rispetto al gameplay? Ah, come cambia il tempo...

Immagine anteprima YouTube