3921_league_of_legends

Perde una partita a League of Legends ed aggredisce un suo compagno di squadra

21 agosto 2014 Di News · PC

Ennesimo episodio di violenza causata da videogiochi in Cina. Non osiamo immaginare quando arriveranno le console cosa succederà...

Sulle pagine del quotidiano di Sanxia veniamo a conoscenza di un fatto increscioso associato ai videogiochi. Di nuovo, direte voi.

Lo scorso 16 agosto, un ragazzo cinese ha aggredito un suo compagno di squadra con una mannaia - ebbene sì, con una MANNAIA - dopo aver perso una partita a League of Legends.

Ming, dopo aver perso una partita ed essendo ormai stanco delle continue critiche da parte del suo compagno di squadra Yu, ha deciso di raggiungerlo in un internet cafè e di aggredirlo con un delicato e buffo utensile quale, ripeto, una mannaia.

Fortunatamente il ragazzo non ha portato ferite gravi ed è riuscito a scappare, rifugiandosi presso i suoi genitori che prontamente hanno chiamato le forze dell'ordine.

Il quotidiano prosegue spiegando anche che la famiglia non è intenzionata a sporgere denuncia ai danni del ragazzo (orsù, ha solo tentato di "accettare" tuo figlio!), ma chiederà solo un risarcimento in denaro.

Immagine anteprima YouTube